Galalite o bachelite. Conosciamo i materiali

Chi mi segue su instagram mi avrà sentito parlare qualche volta di bachelite in particolare per i  manici delle teiere in sheffield successivi agli anni 50. Altri avranno letto la parola galalite in riferimento ai manici delle posate.

Che cosa sono questi materiali? Come riconoscerli?

 servizio posate

La bachelite è una resina, una delle prime plastiche inventate. Creata ad inizi 900 è entrata nell’uso comunque a partire dagli anni 60. Iconico il telefono nero realizzato proprio in bachelite.

La bachelite ha un aspetto nero lucido, uniforme. E’ stata utilizzata nei manici delle teiere per esempio per simulare il corno , materiale naturale considerato a partire dagli anni 50 poco resistente e non uniforme come invece poteva essere la plastica.

Il corno infatti ha un aspetto grigio scuro con delle striature visibili da vicino.

 posate antiche inglesi

La galalite è anch’essa una delle prime plastiche inventate. Creata a fine 800 a partire dalla caseina e dagli scarti del latte. Si presenta con un colore avorio a volte che vira verso il bianco lana a volte verso il giallo.  Sembra plastica comune ma al tocco ha un aspetto più setoso, più caldo.

L’Inghilterra è stata la patria di invenzione e per questo non è infrequente che anche nelle posate dei primi 900 invece del manico in osso fosse usata proprio la galalite.

 

Se volete toccare con mano uno di questi materiali non vi resta che scegliere tra le nostre posate. Cliccando qui

 

 

A prestissimo

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati